Mastoplastica additiva: cos’è e quando eseguirla

La mastoplastica è uno degli interventi di chirurgia estetica più richiesti, può essere di tipo additiva o riduttiva in base alla necessità delle pazienti.

Si tratta di un intervento in grado di far sentire una donna a proprio agio con il suo corpo, è perfetto per donare sicurezza e maggiore autostima.

Il seno è una parte del corpo femminile che richiama sempre l’attenzione, decidere di sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica è per molte il sogno di una vita.

Un bel seno ti fa sentire maggiormente a tuo agio con te stessa, ti aiuta a riacquisire sicurezza e a migliorare le proporzioni del tuo corpo.

Si tratta di un intervento molto gettonato, soprattutto negli ultimi tempi, grazie alle tecniche sempre più efficienti e sicure.

Cos’è nello specifico una mastoplastica additiva?

La mastoplastica additiva è un’operazione che serve ad aumentare il seno, può essere richiesta per le seguenti motivazioni:

– Asimmetria mammaria;

– Seno poco voluminoso o assenza quasi totale;

– Seno cadente come conseguenza di una gravidanza;

– Seno svuotato causato da un dimagrimento repentino.

L’intervento prevede l’inserimento di protesi attraverso un’incisione, il chirurgo deciderà la metodologia migliore in base alla richiesta della paziente.

L’operazione ha una durata in media di circa un’ora e mezza, può essere eseguita in anestesia locale o in anestesia totale. Il bendaggio è il medesimo per ogni paziente, vengono impiegate delle fasce elastiche molto strette in modo da comprimere il seno il più possibile. Questa procedura è molto importante per permettere il riassestamento dei tessuti nel modo migliore.

Il post operatorio dopo un intervento di mastoplastica additiva è un periodo di tempo che ti serve a recuperare le forze e a smaltire l’anestesia. I sintomi più ricorrenti sono: spossatezza, stanchezza, nausea e confusione, generalmente questi effetti svaniscono nel giro di alcune ore.

Nonostante tutto, una mastoplastica additiva tradizionale richiede dei giorni di riposo e di ricovero, tempi prestabiliti e obbligatori prima di tornare alla quotidianità.

Mastoplastica additiva: fast track recovery

La fast track recovery è stata creata dal Dott. Adams e si basa principalmente su un recupero rapido post-operatorio. Un metodo per intervenire chirurgicamente sul seno e minimizzare le problematiche che possono subentrare dopo l’intervento.

Il Dott. Adams ha ideato una tecnica che impiega dei piccoli tagli in posizioni strategiche, in questo modo, la paziente può tornare alla vita di tutti i giorni entro 24 ore dall’operazione.

Questo metodo innovativo minimizza l’utilizzo di antidolorifici durante il post operazione.

In poche parole, una procedura di aumento del seno che consente dopo sole 24–36 ore di tornare alla completa normalità.

Tutto questo avviene perché il Dott. Adams ha implementato svariate tecniche che riescono a ridurre il dolore e a velocizzare il tempo di recupero post-operatorio.

Un grande vantaggio per tutte le pazienti che desiderano sottoporsi a quest’operazione e ritornare alla vita di tutti i giorni in un breve periodo.

La paziente potrà muovere le braccia normalmente e dopo poco tempo, il tutto grazie alla fast track recovery.

Una delle migliori tecniche per la mastoplastica additiva, specifica e studiata attentamente per ottenere un recupero veloce e dei risultati ottimali.

SOCIAL NETWORK

Share on facebook
Share on Facebook
Share on twitter
Share on Twitter
Share on linkedin
Share on Linkdin
Share on pinterest
Share on Pinterest

Leave a comment